Hacker-Pschorr Gold

Produttore: Hcker-Pschorr
Nazione di appartenenza: Germania
Gradazione: 5,5% Vol.
Stile: dortmunder-helles
Colore: chiara

Il birrificio originale fu fondato nel 1417 a Monaco di Baviera, ma la storia del marchio Hacker-Pschorr ha inizio sempre a Monaco, nel 1793, anno in cui Joseph Pschorr, l’antenato della dinastia dei produttori Pschorr, sposa la figlia di un birraio, Maria Theresia Hacker. Con il suo impegno e la sua abilità straordinaria, Joseph Pschorr acquistò in breve tempo tanta popolarità da godere persino della stima del Re di Baviera. Dal suocero poi acquistò la birreria Hacker, rendendola in poco tempo la più grande fabbrica di birra di Monaco. Non ancora soddisfatto, ne acquistò una seconda a cui diede il suo nome. Attraverso le generazioni successive le due fabbriche acquisirono una fama mondiale, riunendosi poi sotto uno stesso marchio.
Anche Hacker-Pschorr come altre birre bavaresi, è prodotta seguendo i dettami del celeberrimo Reinheitsgebot “L’editto bavarese della purezza” emanato il 23 aprile 1516 dal granduca di Baviera Guglielmo IV. Proprio il rispetto scrupoloso di questi principi e l’abilità dei mastri birrai spiegano il segreto dell’eccellente qualità di questo prodotto. Hacker-Pschorr dal 1417 è uno dei fiore all’occhiello delle birre della città di Monaco di Baviera, conservando la simpatia di questa città rinomata in tutto il mondo per il suo spirito cordiale, la gioia di vivere e al sua famosa Oktoberfest.
La Hacker-Pschorr Edelhell ha un sapore delicatamente amaro, dovuto alla bassa fermentazione e al deciso aroma dato dal luppolo, e viene realizzata unicamente con acqua di sorgente incanalata a 240m di profondità.