Gulden Draak

Produttore:  Brouwerij Van Steenberge
Nazione di appartenenza: Belgio
Gradazione: 11% Vol.
Stile: belgian strong dark ale
Colore: scura

La Gulden Draak è una forte birra rifermentata in bottiglia prodotta in Belgio. Alla vista si presenta con un colore rosso carico tendente al bruno e dai riflessi accesi; la schiuma abbondante assume invece un color panna/nocciola. Il gusto di questa birra è forte e pungente; la frizzantezza seppur accentuata, non è fastidiosa. In bocca, in un primo momento si sprigiona un forte sapore alcoolico con un accento dolciastro e mielato. Dopo aver sorseggiato la Gulden Draak permane in bocca un tono amarognolo ed alcoolico.

Il nome Gulden Draak (drago d’oro) deriva da una statua d’oro che domina la torre centrale (91 metri d’altezza) della chiesa Sint Niklaas di Gent, nelle Fiandre. Ha la forma di una nave vichinga, con la prua stilizzata a forma di testa di drago; la scultura fu in origine donata nel 1111 dal re di Norvegia Sigrid Magnusson all’imperatore di Costantinopoli e destinata alla sommità della cupola della basilica di Santa Sofia. Un secolo dopo, nel corso della quarta crociata, Baldovino IX, Conte delle Fiandre, durante il saccheggio della odierna Istanbul riportò la statua in Belgio, nel suo piccolo paese natale di Biervliet. Ma i vicini cittadini di Bruges, invidiosi del fatto che un paese così piccolo avesse una statua così bella, se la portarono a casa alla prima occasione. Gent non fu da meno, ed approfittò della battaglia di Beverhout contro Brugge del 1382 per sottrarre il dragone d’oro ai rivali e collocarlo, in bella vista, in cima alla cattedrale della loro città.

Nel 1998, la Gulden Draak è stata incoronata come miglior birra al mondo dall’American Tasting Institute (l’Istituto Americano della Degustazione).